eolico

homeeolico

evo impianti

eolico

Un insieme di più aerogeneratori, disposti sul territorio e interconnessi tra di loro, in grado di produrre energia elettrica mediante lo sfruttamento del vento. Così, in sintesi, può essere definito un impianto eolico.

L’aerogeneratore eolico: che cos’è
Ma che cos’è esattamente un aerogeneratore eolico? La sua struttura è semplice: consta di una torre in acciaio che regge alla sua sommità una navicella, nella quale sono contenuti il moltiplicatore di giri, il generatore elettrico e il trasformatore. All’estremità dell’albero di trasmissione è fissato il rotore, costituito dal mozzo sul quale sono montate le pale.

La produzione di energia elettrica
L’energia elettrica viene prodotta in bassa tensione dal generatore di ciascuna macchina e trasferita al quadro di controllo e quindi al trasformatore per la conversione dell’energia elettrica a media tensione. Ogni impianto eolico è dotato di una cabina di allaccio o di una sottostazione elettrica in cui confluiscono le linee in media tensione provenienti dai singoli aerogeneratori e dove sono generalmente dislocate le apparecchiature di misura commerciale e fiscale dell’energia elettrica. La cabina di allaccio è solitamente collegata alla rete di distribuzione in media tensione mentre la sottostazione cede l’energia, previa trasformazione da media ad alta tensione, alla Rete elettrica di Trasmissione Nazionale.

Monitoraggio e controllo di un impianto eolico
Ogni aerogeneratore è dotato di un sistema di monitoraggio e controllo che trasmette i dati operativi a un sistema di monitoraggio dedicato che, a sua volta, è connesso ai centri operativi che gestiscono direttamente, gli interventi manutenzione.

Anche le cabine di allaccio e le sottostazioni elettriche sono dotate di sistema di monitoraggio e controllo.